Caratteristiche principali e rimedi contro la pelle grassa del viso

Oggi parliamo di una tipologia di pelle, fra le più fortunate se parliamo di antiage, perché ha un invecchiamento meno rapido.

La pelle grassa è dovuta ad un eccesso di sebo che, depositandosi sui punti critici come fronte, naso e guance, la rende più decisamente più oleosa.

Questa condizione provoca spesso disagio in una donna soprattutto quando questo effetto è decisamente visibile.

Chi soffre di questo inestetismo sa bene che questo effetto lucido può comparire anche poco dopo essersi truccate.

Comedoni, brufoletti e pori dilatati sono tratti caratteristici di questo tipo di pelle: questo disturbo non riguarda solo adolescenti e giovani ed è legato ad una esagerata e incontrollata produzione di sebo dalle nostre ghiandole, localizzate nella pelle profonda.
 

Caratteristiche principali della pelle grassa

La pelle grassa appare a volte lucida ed oleosa, un po’ disidratata e con un aspetto e colorito spento; al tatto risulta irregolare, untuosa e ruvida.

In questo tipo di pelle viene ostacolata la naturale traspirazione dell’epidermide: questo favorisce la formazione di tutti quei batteri responsabili di infiammazioni e, a volte, di cattivo odore.

Un viso caratterizzato da pelle grassa tende a presentare pori dilatati e cicatrici dell’acne e, rispetto ad uno con pelle secca, è più soggetto ad arrossamenti.
 

Quanti tipi di pelle grassa esistono?

In base all’attività delle ghiandole sebacee possiamo distinguere più tipi di pelle grassa:

  1. PELLE GRASSA OLEOSA: lucida alla vista e con i pori molto dilatati.
  2. PELLE GRASSA SEBORROICA: il sebo nei pori assume un aspetto caratteristico, noto come “pelle a buccia di arancia”.
  3. PELLE GRASSA ASFITTICA: sebo, cellule morte e batteri rimangono imprigionati originando il cosiddetto comedone, che può essere un ‘’punto bianco’’ o ‘’punto nero’’, facendo sì che questa pelle sia secca e ruvida al tatto.
  4. PELLE IMPURA E A TENDENZA ACNEICA: i batteri sono responsabili di queste imperfezioni dette pustole, che inducono infiammazioni tali da generare lesioni spesso gravi e deturpanti. Questa pelle è soggetta ad arrossamenti e risente degli sbalzi di temperatura, non solo per gli adolescenti, ma anche adulti fino all’età di 25-30 anni.
  5. PELLE MISTA: presenza contemporanea di zone molto grasse, e di altre estremamente aride e secche.

Per prendersi cura delle pelli grasse è utile abbandonare il concetto di cosmesi tradizionale, ricca di oli minerali e siliconi e acrilati, che inizialmente sembrano essere capaci di donare un tocco asciutto e setoso alla pelle ma che in realtà ne limitano la traspirazione peggiorando la situazione e provocando un effetto chiamato ‘’rimbalzo’’.

Meglio passare ad una cosmesi naturale scegliendo prodotti specifici e studiando accuratamente le reazioni della pelle.
 

Rimedi contro la pelle grassa, ecco quali devono essere i tuoi obiettivi

Un trattamento per pelle grassa professionale e di qualità deve essere costruito in modo da:

  • Rendere la pelle meno unta e più sana nel suo aspetto
  • Pulire con delicatezza questo tipo di pelle
  • Contenere l’eccesso di sebo, purificare e normalizzare
  • Migliorare il rinnovamento cellulare esfoliando la pelle 
  • Abbassare la proliferazione batterica, responsabile di pustole e lesioni
  • Mantenere un aspetto più sano con pori meno visibili
  • Rendere più idratata in profondità
  • Proteggere la pelle da agenti atmosferici

 

Rimedi per la pelle grassa: la beauty routine ideale

Il trattamento giusto per combattere la pelle grassa prevede l’impiego di differenti prodotti ad azione sinergica.

Gli ingredienti funzionali da ricercare in un cosmetico devono essere accuratamente scelti per minimizzare il disturbo senza risultare troppo aggressivi sulla cute.

Vediamo insieme alcuni semplici passaggi per curare la nostra pelle grassa.

  1. Detergere la pelle grassa

Può sembrare facile ma è necessario prestare particolare attenzione al detergente utilizzato per la pulizia.

Un cosmetico troppo aggressivo può infatti essere un ulteriore stimolo per la produzione di sebo. 

L’utilizzo di detergenti troppo sgrassanti porta all’effetto ‘’rimbalzo’’ quando le ghiandole sebacee rispondono allo stimolo con l’aumento della produzione di sebo: per evitarlo dobbiamo utilizzare prodotti delicati e risciacquabili come latte detergenti leggeri formulati con principi attivi naturali che aiutano a controllare la secrezione di sebo e quindi a limitare l’effetto lucido e la presenza di impurità.

SCOPRI IL KIT TRILOGY DI ATELIER DEL VISO!

  1. Tonificare la pelle grassa

Dopo aver pulito la pelle grassa è consigliato l’utilizzo di un tonico possibilmente senza alcol, dato che i prodotti alcolici possono risultare irritanti per questa pelle che è già molto sensibile.

La soluzione migliore in questo caso è scegliere acque attive o idrolati ad effetto riequilibrante e purificante, anche per rimuovere i residui di calcare rimasti sulla pelle dopo il risciacquo.

  1. Normalizzare la produzione di sebo

Questa pelle è il risultato di una produzione accentuata di sebo che dobbiamo cercare di ridurre con prodotti normalizzanti che assorbono e riducono la secrezione come:

  • Ingredienti assorbenti ed opacizzanti che rendono meno fluido il sebo e riducono l’effetto lucido-oleoso
  • Ingredienti sebo-normalizzanti che determinano una diminuzione di produzione di sebo

L’utilizzo di piante officinali per la cura della pelle grassa, come quelle scelte nei nostri prodotti da detersione, hanno un duplice vantaggio: riducono la produzione del sebo contrastando i radicali liberi ed un effetto decongestionante e antinfiammatorio, utile in caso di acne.

Spesso, la pelle è grassa non solo per un’eccessiva produzione di sebo ma anche per la variazione della sua qualità.

Se la pelle non risulta lucida ma opaca e asfittica, è coperta da uno strato di sebo più denso, che va riportato in equilibrio.

  1. Purificare la pelle 

Possibili ingredienti alleati per limitare la proliferazione dei batteri sono:

  • maschere astringenti a base di estratti naturali
  • maschere anti-imperfezioni, importanti per l’equilibrio della pelle grassa.

Particolarmente indicato nel trattamento della pelle impura e acneica è la nostra maschera antirughe lenitiva: scoprila cliccando qui!

Un’applicazione regolare di impacchi specifici su imperfezioni e brufoletti può migliorare sensibilmente e visibilmente il disturbo.

Un piccolo trucco consiste nell’appoggiare sul viso un fazzolettino di carta imbevuto della nostra lozione tonica per qualche decina di minuti sul viso.

  1. Esfoliare la pelle grassa 

Un trattamento cosmetico esfoliante dona una nuova luce alla pelle grassa che spesso è spenta e ingrigita. Possiamo incoraggiare il rinnovo cellulare e stimolare la produzione di nuove cellule, collagene ed elastina e liberarci dal sebo in eccesso pulendo la pelle in profondità.

Anche in questo caso la natura ci dà una mano: consiglio l’utilizzo della nostra speciale manopola in microfibra antibatterica che svolge un’egregia azione esfoliante delicata anche per le pelli più sensibili.

Puoi effettuare il massaggio anche tutte le sere con questa manopola. In caso contrario i residui di smog, make-up e cellule morte, penetrerebbero ancora profondamente nei pori.

  1. Come idratare la pelle grassa

L’idratazione è un altro step fondamentale per eliminare l’aspetto lucido e oleoso nella pelle grassa.

In tante sperano di ottenere buoni risultati utilizzando detergenti fortemente sgrassanti, e uso eccessivo di esfolianti e scrub: facciamo attenzione ad un eccesso di pulizia perché l’efficacia protettiva della barriera cutanea viene meno e così facendo la pelle risulterà sempre più grassa e allo stesso tempo disidratata.

 

NON HAI ANCORA CHIARO QUALE SIA IL TUO TIPO DI PELLE? SE VUOI POSSIAMO DARTI UNA MANO NOI: contattaci ora!

SCOPRI I PRODOTTI PIÙ ADATTI A TE NEL NOSTRO SHOP!

 

Melissa

Consulente di bellezza

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *