Come prendersi cura della PELLE SECCA

La secchezza cutanea è una delle cause principali dei problemi della pelle del viso in particolare quelle legate all’antiage e al processo di invecchiamento.

La pelle, oltre ad essere la principale responsabile del nostro aspetto, ci protegge dall’ambiente esterno ma qualche volta può non funzionare in modo corretto: quando parliamo di pelle secca questo malfunzionamento si manifesta attraverso un incarnato teso, ruvido, screpolato e pruriginoso.

Almeno qualche volta nella vita, è capitato a tutti di dover combattere il fastidio della secchezza cutanea.

 

Caratteristiche pelle secca: quali sono i segni e sintomi?

La mancanza di idratazione cutanea si può manifestare in forme diverse. Tenendo conto del grado di secchezza e della zona che è stata colpita in ordine abbiamo:

  • tipica secchezza cutanea;
  • desquamazione ed estrema ruvidezza;
  • piccoli tagli e fessure, insieme a rossori;
  • fino all’infiammazione, tensione costante e prurito.

I sintomi appena descritti introducono una ulteriore distinzione ovvero pelle secca, pelle molto secca o screpolata quando la disidratazione viene trascurata.

La secchezza cutanea è la conseguenza di diversi fattori e può colpire diverse zone del corpo e del viso ogni volta con caratteristiche differenti: vediamole insieme.

 

Pelle secca sul viso

La secchezza cutanea sul viso è molto fastidiosa ed è spesso la principale causa dell’invecchiamento precoce.

Di solito le zone più secche si trovano attorno alle guance, gli zigomi e intorno agli occhi.  Anche le labbra possono diventare molto secche, soprattutto in inverno e causare fastidiose o dolorose fessure e micro-rughe.

>> Clicca sul link per conoscere come prenderti cura delle rughe del contorno labbra

 

Pelle secca su tutto il corpo

Quando parliamo di secchezza e disidratazione a livello del corpo ci riferiamo principalmente alla zona delle mani, dei piedi e delle gambe: in particolare queste ultime due aree sono più esposte all’ambiente esterno e ai lavaggi ma hanno meno ghiandole sebacee.

La pelle secca può essere una malattia?

A volte la secchezza può trasformarsi in PATOLOGIA ed ecco che compaiono dermatiti, cheratosi e psoriasi.

Ecco qualche definizione che può esserci utile:

  1. il termine medico corretto per identificare la pelle secca è ‘’Xerosi’’;
  2. la Cheratosi pilare(nota come “pelle d’oca”) è un accumulo di cheratina in eccesso, all’interno dei follicoli piliferi che colpisce il dorso delle braccia: in questo caso la pelle risulta ruvida e irregolare;
  3. anche la Dermatite e la Psoriasi sono collegate alla secchezza cutanea, normalmente hanno una predisposizione genetica e causano a volte infiammazione e prurito.

Anche le malattie metaboliche come diabete e disfunzioni renali possono influire sulla secchetta cutanea.

Esistono relazioni fra pelle secca e pelle sensibile?

Di solito la pelle secca è più sensibile e può reagire quando entra in contatto con prodotti cosmetici non adatti, ovvero quando la funzionale barriera fisiologica viene danneggiata da allergeni, agenti inquinanti e microorganismi che penetrano nella pelle più facilmente.

Anche se la pelle sensibile non è sempre legata alla secchezza cutanea, è buona regola evitare saponi aggressivi o prodotti che contengono agenti irritanti e allergeni come profumi e coloranti.

Controlla sempre che il prodotto sia dermatologicamente testato sulla pelle sensibile.

La pelle ipersensibile, invece, è una forma più grave di sensibilità che può essere scatenata dagli sbalzi improvvisi di temperatura, lo stress, l’assunzione eccessiva di cibo speziato, alcol o ancora l’uso di prodotti per la pelle inadeguati.

Il contatto provoca fastidiose sensazioni sulla pelle come pizzicore, prurito e bruciore: per tenere sotto controllo l’ipersensibilità bisogna seguire una routine di bellezza per restituire benessere e confort alla pelle.

Cosa causa la pelle secca del viso?

La secchezza cutanea è causata sia da fattori esterni che interni. Ad esempio, una persona può essere colpita da più fattori contemporaneamente e questo aumenterà la gravità della secchezza.

È importante sapere quali fattori causano la problematica per mettere in pratica una strategia di prevenzione mirata e su misura.

ALTERAZIONI INTERNE:

Quando la funzionale barriera naturale della pelle è compromessa l’acqua evapora e la pelle, non riuscendo a trattenere acqua, diventa secca; quando la condizione persiste, compromettendo anche gli strati più profondi, la pelle diventa molto secca.

GENETICA:

Alcuni bambini nascono già con la predisposizione alla secchezza cutanea ad alcune patologie cutanee correlate dal momento che i livelli di idratazione cutanea sono influenzati dalla genetica. Le persone con pelle chiara sono più predisposte alla pelle secca, rispetto a quelle con la pelle scura.

INFLUSSI ORMONALI:

Cambiamenti ormonali come gravidanza e menopausa, possono accentuare la secchezza cutanea.

ETA’

Invecchiando il metabolismo della pelle rallenta e la secchezza può essere accentuata.

ALIMENTAZIONE

La mancanza di sostanze nutrienti come le vitamine può contribuire alla secchezza cutanea, soprattutto le vitamine C ed E sono utili per il mantenimento di una pelle sana.  È fondamentale bere almeno 1,5lt di acqua al giorno per mantenere una corretta idratazione interna.

 

Tra i fattori esterni che provocano una eccessiva secchezza dell’epidermide abbiamo:

  • ESPOSIZIONE AL SOLE

L’eccessiva esposizione ai raggi UV può accelerare l’invecchiamento cutaneo e la pelle tende ad essere più secca. È importante utilizzare uno schermo solare adatto, con attivi idratanti e adeguato fattore di protezione, senza agenti irritanti come profumi e coloranti che potrebbero irritare.

  • FARMACI

I trattamenti come la radioterapia, la dialisi o la chemioterapia causano secchezza cutanea come effetto collaterale. Oltre a questi anche i farmaci diuretici utilizzati per tenere sotto controllo la pressione arteriosa possono avere questo effetto.

  • AMBIENTE

Condizioni climatiche e cambi di stagione estremi come caldo/freddo e aria secca influiscono sulla secchezza.

  • ABITUDINI SBAGLIATE

Lavaggi troppo frequenti, docce o bagni caldi alterano la barriera cutanea allo stesso modo dei trattamenti inadeguati che prevedono l’uso di saponi aggressivi che rimuovono i lipidi naturali della pelle. Anche alcune attività lavorative aumentano il rischio di secchezza cutanea, per esempio quelle che prevedono una esposizione prolungata ad agenti chimici (impresa di pulizie/meccanico) o l’uso frequente di detergenti (medico/infermiere/parrucchiere).

  • FUMO

Nicotina e tossine del fumo da sigaretta diminuiscono la circolazione, di conseguenza anche i processi metabolici della pelle rallentano. Questo fa sì, che la pelle si disidrati più facilmente.

 

Pelle secca: rimedi da mettere in pratica

 CORRETTA DETERSIONE DELLA PELLE SECCA

Per detergere la pelle secca è importante utilizzare una temperatura adeguata dell’acqua e scegliere un detergente efficace estremamente delicato per non eliminare l’idratazione naturale della pelle: stiamo parlando di tutti quei prodotti senza parabeni, alcool e profumi. L’uso di prodotti non adatti sul viso, può favorire la prematura formazione di rughette.

IDRATARE ADEGUATAMENTE LA PELLE SECCA

Mantenere un giusto grado di idratazione aiuta a prevenire la perdita di acqua. È fondamentale scegliere prodotti che non privino l’epidermide delle sostanze di cui ha bisogno, ad esempio: l’urea, raccomandata in alcune emulsioni soprattutto per riparare mani e piedi oppure la ceramide che aiuta a ripristinare la barriera cutanea, riducendo la perdita d’acqua e favorendo la distribuzione negli strati più profondi.

COME TRATTARE LA SECCHEZZA CUTANEA CAUSATA DALL’ INVECCHIAMENTO?

Durante l’invecchiamento la secchezza cutanea contribuisce alla formazione di rughette. Idratare diventa ancora più importante per evitare la formazione di rughe soprattutto sul viso. L’acido ialuronico, naturalmente presente nel tessuto connettivo, riduce la comparsa di rughe da secchezza, rigenera la pelle e diffonde le sostanze nutrienti.

>> Clicca e scopri di più trattamenti anti age viso proposti da Atelier del Viso

EVITA FATTORI CHE CONTRIBUISCONO ED AGGRAVANO LA SECCHEZZA CUTANEA

Oltre a seguire buone regole quotidiane, è importante evitare fattori che causano la secchezza cutanea:

  • evita detersivi o deodoranti che contengono profumi o coloranti, poiché possono irritare la pelle secca;
  • evita aria secca all’esterno e usa un umidificatore chiuso quando è acceso il riscaldamento;
  • riduci l’utilizzo di acqua molto calda, preferendo docce veloci al posto di lunghi bagni;
  • usa guanti ed evita il contatto diretto con detergenti aggressivi;
  • indossa abiti di tessuti naturali come seta e cotone, che non irritano la pelle. La lana è un tessuto naturale ma leggermente irritante, sarà sufficiente evitare il contatto diretto;
  • usa un detergente per abiti senza profumi, eventuali tracce sui vestiti dopo il lavaggio irritano la pelle secca;
  • usa prodotti per la pelle, senza alcool, profumi e coloranti.

 

Se hai dubbi su quale trattamento scegliere, puoi consultarci per una consulenza diretta.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *